Simon Pegg si unisce ai Monty Phyton in Absolutely Anything

monty python palin cleese

L’attore inglese Simon Pegg è stato confermato nel cast della nuova commedia di science fiction dei Monty Python Absolutely Anything.

Nel nuovo film i protagonisti assoluti saranno quattro alieni in grafica computerizzata, doppiati da Terry Gilliam e i colleghi John Cleese, Michael Palin e Terry Jones, in grado di elargire al disilluso professor Neil Clarke (Simon Pegg) il potere di non saper fare assolutamente niente!

Il cane di Clarke sarà doppiato nienemeno che da Robin Williams, mentre il resto del casting è ancora in corso.

Terry Jones si cimenterà nella regia del film, che unirà live action e grafica CGI. Il film sarà girato a Londra nei prossimi mesi, a partire dal 23 marzo 2014.

Al via il 61esimo Festival del Cinema di San Sebastian

san_sebastian_61_cine_festivalApre apre oggi sotto la pioggia la 61esima edizione del Festival Internazionale del Cinema di San Sebastian. Il nostro Terry Gilliam sfila nel gala inaugurale accanto a star del calibro di Oliver Stone ed al cantante j-pop Masaharu Fukuyama.

Nell’arco del festival sarà dedicata al regista giapponese Nagisa Oshima una interessante retrospettiva.

Il nuovo film di Gilliam The Zero Theorem sarà proiettato nella sezione Perlas.

The Zero Theorem: la sinossi ufficiale

Presentata la sinossi ufficiale del nuovo film di Terry Gilliam The Zero Theorem:

Siamo in un mondo Orwelliano dominato dalle corporation dove “uomini videocamera” vengono utilizzati come gli occhi di una figura oscura nota come Management. Qohen Leth (Waltz) lavora a una soluzione a uno strano teorema, recluso come un monaco di clausura nella sua casa, l’interno di una cappella danneggiata da un incendio. Il suo isolamento e il suo lavoro vengono saltuariamente interrotti dalle visite a sorpresa di Bainsley, una sgargiante donna che lo tenta con “interfacce biometriche tantriche” (sesso virtuale), e Bob, il bimbo prodigio di Management che lo sprona nel suo lavoro.

Bob crea una sorta di tuta per la realtà virtuale che è in grado di trasportare Qohen in un viaggio interiore, un incontro ravvicinato con le dimensioni e le verità nascoste della sua stessa anima, dove si trovano le risposte che sia lui che Management stanno cercando. La tuta e la tecnologia faranno un inventario dell’anima di Qohen, dimostrando o smentendo lo Zero Theorem.

Il nome del protagonista Qohen Leth è un chiaro riferimento al libro biblico Qhoèlet o Ecclesiaste.

The Zero Theorem al 70° Festival del Cinema di Venezia

the-zero-theorem_2

Dopo la passerella di ieri sera è finalmente iniziata la 70° edizione del Festival del Cinema di Venezia.

Come sappiamo, quest’anno Terry Gilliam è in concorso con la nuova pellicola The Zero Theorem, di cui qualche settimana fa è stato possibile vedere alcune scene al Comic-Con di San Diego.

Continua a leggere The Zero Theorem al 70° Festival del Cinema di Venezia